Archive for 12 novembre 2010


WINDOWS LIVE SPACES

  
Benvenuto nel mio Spaces!

 
Irene Panerai – 12 Ago., 2008 –
BELLOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! LA MAMMA HA FATTO IL BLOGGGGGGGGGGGGG!!! =) ti voglio bene Ire
 
Elena Fly – 14 Ago., 2008 –
Sono felice di aver creato  il blog! Comunque senza il tuo aiuto non l’avrei fatto! Adesso devo solo sbizzarrirmi a completarlo!
BACI…… Ely
 
Elena Fly – 1 Gen. 2010 –
Spero con tutto il cuore che questo nuovo anno sia più positivo di quello che ormai ci ha lasciato!
Baci e abbracci a tutti voi
Ely
 
Dolce Poeta – 9 Mar. –
Ciao Elena grazie della visita e del commento…hai proprio un bel blog i miei complimenti
ti auguro una felice serata e una serena settimana…a presto…saluti Oscar
 
Elena Fly – 10 Mar. –
Grazie Oscar
Buona settimana anche a te!
Elena
 
Elena Fly – 18 Mag. –
“io non  ci sto: per una tv libera dagli stereotipi”
 
 
Elena Fly – 28 Mag. –
 
Elena Fly – 28 Mag. –
DISSERTAZIONE SUL CORPO FEMMINILE
 
“…hanno costruito per me una gabbia affinchè la mia libertà fosse una loro concessione
e ringraziassi e obbedissi.
ma io sono libera prima e dopo di loro,
con loro e senza di loro
sono libera nella vittoria e nella sconfitta.
La mia prigione è la mia volontà!
La chiave della prigione è la loro lingua
ma la loro lingua si avvinghia intorno alle dita del mio desiderio
e il mio desiderio non riusciranno mai a domare.
Sono una donna.
Credono che la mia libertà sia loro proprietà
e io glielo lascio credere
e avvengo.”

(tratto dal poema SONO UNA DONNA)
Joumana Haddad

 
 
Elena Fly – 1 Giu. –
  
Sono un concentrato di sfumature
Elena politica, quella sognatrice, la romantica,
l’Elena che si indigna, la dolce:
un vulcano di emozioni
 
 
Elena Fly – 7 Giu. –
 
Elena Fly – 7 Giu. –
 
Elena Fly – 7 Set. –
 
Elena Fly – 13 Set. –

ELY

 
 
PROFILO 
 

Elena Fly

 
 
 
 
 
 
Interessi
musica cinema teatro libri…politica

ELENCHI

 
L’alchimista
 
L’insostenibile leggerezza dell’essere
 
Il maestro e Margherita

ELENCHI

 
Almeno tu nell’universo
di Mia Martini
 
Le donne lo sanno
di Luciano Ligabue
 
Il Dilemma
di Giorgio Gaber
 
Smisurata preghiera
di De Andrè
 
Piccola stella
di Ligabue
Sono qui e sto piangendo. Mi sento devastata, irrimediabilmente. Lo so che è un momento e poi passa,ma adesso ho un nodo in gola. Oggi è stata una mattinata devastante, uno stillicidio. Tutto si sgretola di fronte alla morte, alla fine di una vita ancora giovane che all’improvviso, dal nulla viene devastata dal cancro. E il cancro ai polmoni non lascia nessun margine di possibilità. …..Avere di fronte un uomo… “grande e grosso”, sempre molto contenuto che non riesce a non piangere è devastante perchè non puoi fare niente per alleviare il suo dolore. E oggi è quello che è successo a me.
Di fronte alle situazioni più importanti della vita siamo soli, sia che siano di gioia che di dolore.
Forse è per questo che piango e che mi sento così dilaniata.
Solo una persona è capace di strapparmi un sorriso, il sorriso del cuore, una persona che mi vuole bene e a cui voglio bene nel rispetto reciproco delle nostre vite.
 

Non dormo, ho gli occhi aperti per te.
Guardo fuori e guardo intorno.
Com’è gonfia la strada
di polvere e vento nel viale del ritorno…Quando arrivi, quando verrai per me
guarda l’angolo del cielo
dov’è scritto il tuo nome,
è scritto nel ferro
nel cerchio di un anello…

E ancora mi innamora
e mi fa sospirare così.
Adesso e per quando tornerà l’incanto.

E se mi trovi stanco,
e se mi trovi spento,
se il meglio è già venuto
e non ho saputo
tenerlo dentro me.

I vecchi già lo sanno il perché,
e anche gli alberghi tristi,
che il troppo è per poco e non basta ancora
ed è una volta sola.

E ancora proteggi la grazia del mio cuore
adesso e per quando tornerà l’incanto.
L’incanto di te…
di te vicino a me.

Ho sassi nelle scarpe
e polvere sul cuore,
freddo nel sole
e non bastan le parole.

Mi spiace se ho peccato,
mi spiace se ho sbagliato.
Se non ci sono stato,
se non sono tornato.

Ma ancora proteggi la grazia del mio cuore,
adesso e per quando tornerà il tempo…
Il tempo per partire,
il tempo di restare,
il tempo di lasciare,
il tempo di abbracciare.

In ricchezza e in fortuna,
in pena e in povertà,
nella gioia e nel clamore,
nel lutto e nel dolore,
nel freddo e nel sole,
nel sonno e nell’amore.

Ovunque proteggi la grazia del mio cuore.
Ovunque proteggi la grazia del tuo cuore.

Ovunque proteggi, proteggimi nel male.
Ovunque proteggi la grazie del tuo cuore.    

  E’ una canzone dolcissima!http://www.youtube.com

Terra Santa Libera

Il folle progetto sionista si realizzerá con la pulizia etnica locale e la ricostruzione del tempio sul Monte Moriah

noisuXeroi

loading a new life ... please wait .. loading...

#OgniBambinaSonoIo

dalla parte delle bambine

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

esorcista di farfalle

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore inventa altri tempi. (Baolian, libro II, vv. 16-17)

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

S P A C E P R E S S

Il Blog libero da condizionamenti politici. Visitatori oltre: 357.200

donnemigranti

"dall’Africa ‘o Mediterraneo st’anema nun se ferma maje.."

non lo faccio più

un luogo dove raccontare di violenza, di relazioni, di paure e d'amore.

I tacchi a spillo

quello che sogno

femminile plurale

"Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Abner Rossi Blog Ufficiale

Teatro, Poesia, Spettacoli

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CodiceSociale

Se è illegale per un uomo provvedere a se stesso, come si può pretendere da lui che resti nel giusto…?!

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: