Archive for 9 Mag 2011


Un corteo composto da 500 persone dell’area antagonista fiorentina è arrivato sotto Palazzo Vecchio, sede del Comune di Firenze, dove è in corso il Festival dell’Europa, a cui sta prendendo parte il ministro degli Esteri Franco Frattini. Il corteo è aperto da uno striscione rosso con scritto ‘No al governo di guerra contro ogni repressione, via Frattini da Firenze. Uno degli slogan più gridati è ‘Liberi tutti’ in riferimento all’operazione della Digos di Firenze dei giorni scorsi – giudicata da molte forze politiche e sindacali sproporzionata – che ha portato all’arresto di 5 persone e alla denuncia di altre 78 appartenenti principalmente ai collettivi universitari e movimenti sociali fiorentini. Tra le bandiere che sventolano su Piazza della Signoria quella di Riforndazione comunista, del Partito comunista dei lavoratori e una grande bandiera anarchica nera con la A cerchiata rossa. «La Firenze contro la guerra, antirazzista e a favore di un’Europa dei popoli -si legge in un volantino che viene distribuito dai manifestanti- non può che considerare il ministro Frattini persona non gradita, manifestando contro la presenza del ministro del governo Berlusconi, contro la guerra, per la solidarietà internazionale. No alla guerra imperialista, no alla fortezza Europa, al fianco dei popoli in lotta».

http://www.controlacrisi.org/joomla/

http://youtu.be/nBn0nRyPw0U

“Siamo pronti a salpare”.

Comunicato stampa della coalizione internazionale della Freedom Flotilla2

[Parigi, Francia]

Lo Steering Committee (direttivo) internazionale della Freedom Flotilla2 ha appena concluso la riunione di programmazione a Parigi, poche settimane prima della partenza prevista per Gaza.

Freedom Flotilla II salperà la terza settimana di giugno, con navi che partiranno da diversi porti europei, tra cui quello di Marsiglia. Siamo molto lieti di annunciare la recente aggiunta alla flotta di una nave svizzero-tedesca.

A luglio 2010, la Repubblica federale tedesca ha approvato una risoluzione che chiedeva la fine dell’assedio israeliano di Gaza. Un buon numero dei nostri rispettivi governi ha fatto lo stesso. La missione d’inchiesta del Comitato per i Diritti Umani dell’ONU, ha ritenuto illegittimo il blocco di Israele su Gaza per l’attacco alla flottiglia nel 2010. Il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha  dichiarato che Israele deve porre fine al blocco illegale di Gaza. Eppure Israele continua a non rispettare le leggi internazionali e a ignorare la volontà della comunità internazionale. In assenza di una qualsiasi forte azione diplomatica adottata per far rispettare le leggi internazionali e per difendere i diritti umani del popolo palestinese, la flotta deve salpare e occorrono altre iniziative internazionali per porre fine all’impunità di Israele.

Siamo inoltre incoraggiati dalla decisione del nuovo governo egiziano di aprire il valico di Rafah. Ma proprio come gli egiziani accampati in Tahrir Square, che non accettavano niente che non fosse la caduta del vecchio regime, così anche noi non dobbiamo accettare niente di meno dell’annullamento totale del blocco illegale di Gaza e la fine di tutte le forme dell’occupazione israeliana della Palestina.

Tra una settimana, i palestinesi commemoreranno i 63 anni dalla Nakba e l’inizio dell’espulsione del popolo palestinese dalle loro case. Il prossimo mese saranno passati 44 anni dalla prima occupazione israeliana della Cisgiordania, di Gaza e di Gerusalemme. E a luglio saranno 4 anni dal blocco completo di Gaza. La questione non riguarda più il motivo per cui si salpa per rompere l’assedio, piuttosto ci si chiede come mai la comunità internazionale prenda così tanto tempo prima di agire. Ci appelliamo alla comunità degli stati e alle persone di tutto il mondo affinché vengano rispettati i diritti internazionali in Palestina, e venga sostenuta la Freedom Flotilla.

Domani, i membri del Comitato Direttivo si incontreranno a Strasburgo con i membri del parlamento europeo per discutere i dettagli della spedizione e il loro attivo supporto alla stessa. Da adesso fino a che non salperemo, i membri della spedizione si incontreranno con i loro governi ufficiali, con membri dell’ONU e con altre organizzazioni internazionali per ottenere il sostegno di questa azione della società civile globale che mira a porre fine all’illecito blocco israeliano di Gaza.

www.freedomflotilla.eu

“Agenzia stampa Infopal – http://www.infopal.it”

Terra Santa Libera

Il folle progetto sionista si realizzerá con la pulizia etnica locale e la ricostruzione del tempio sul Monte Moriah

noisuXeroi

loading a new life ... please wait .. loading...

#OgniBambinaSonoIo

dalla parte delle bambine

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

esorcista di farfalle

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore inventa altri tempi. (Baolian, libro II, vv. 16-17)

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

S P A C E P R E S S

Il Blog libero da condizionamenti politici. Visitatori oltre: 357.200

donnemigranti

"dall’Africa ‘o Mediterraneo st’anema nun se ferma maje.."

non lo faccio più

un luogo dove raccontare di violenza, di relazioni, di paure e d'amore.

I tacchi a spillo

quello che sogno

femminile plurale

"Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Abner Rossi Blog Ufficiale

Teatro, Poesia, Spettacoli

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CodiceSociale

Se è illegale per un uomo provvedere a se stesso, come si può pretendere da lui che resti nel giusto…?!

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: