La ragazza lo sa
come non farmi dormire,
la ragazza lo sa
e lo sapeva già bene
ancora prima di uscire.

Lei cammina dondolando
e non ancora al portone
sperimentava su me
il passo poco innocente
di chi innocente non è.

La ragazza ci lascia qui
nella casa deserta,
senza luci né candela
e una persiana che rimane aperta.

Tutta la gente non sa
dietro quale segreto,
dietro quale divieto
si perde una notte così.

Tutta la gente non sa
dietro quale dolore,
se dolore c’è,
quando son quasi le tre.

La ragazza invece lo sa,
lei che cammina dondolando,
sulla strada di casa
in qualche vetrina buia
si starà specchiando.

E passerà un lampione, un muro, un ponte, un bar,
poi passerà anche me
e senza quasi dolore
per tutti e due
passeranno le tre.

E passerà un’ automobile e un’ombra e un tram,
poi passerà anche me
e senza quasi dolore
anche questa notte
passeranno le tre.

La ragazza lo sa
come non farmi dormire,
la ragazza lo sa
e lo sapeva già bene
ancora prima di uscire.

Lei cammina dondolando
e non ancora al portone
sperimentava su me
il passo poco innocente
di chi innocente
(per fortuna) non è.

http://youtu.be/sw0j33JmnDU