Gli anni passano ed io, che ho sempre confidato con estremo infinito entusiasmo in una indispensabile evoluzione, necessaria alla crescita individuale e collettiva, con mutamenti sostanzali delle relazioni, oggi sono molto infastidita e sono andata al lavoro con un vestito che mi piace molto

Un vestito di cotone leggero, nero, scollato, ma entro i limiti, lungo, morbido sul corpo, con l’immagine sorridente di Marylin Monroe, che dal seno al monte di venere si muove ad ogni passo insieme a me

Però, se da una parte mi andava di rivendicare fino in fondo il diritto che ogni donna ha di vestirsi come meglio desidera, dall’altra ho anche voluto rappresentare il diritto che le donne hanno di non incarnare solo stereotipi, ma di essere soprattutto persone e visto che, come sempre alla fine della settimana, sono infinitamente stanca, mi sono presentata sì con quel vestito, ma anche con i capelli non esattamente a posto, senza trucco, senza rossetto.

Perchè sì, ci vuole un fisico bestiale a cinquant’anni e passa ad occuparsi di casa, lavoro, figli, genitori, amici, attività sindacale. Contemporaneamente, cercando di avere possibilmente rispetto per tutti, senza quasi mai averlo dagli per se, e nonostante questo, andando lo stesso avanti, perchè non puoi fare diversamente, perchè ci credi in quello che fai e non puoi arrenderti, non vuoi

E mentre cerco di fare ogni cosa al meglio devo combattere ogni santo giorno sempre con qualche battuta o comportamento sessista. 

Al bar, al supermercato, per la strada, al lavoro, durante le riunioni sindacali, c’è sempre  qualcuno che se ne esce con parole e commenti terrificanti nei confronti di qualche donna, accompagnati da sorrisetti e dalla misera giustificazione “stavo naturalmente scherzando”  “… è per smorzare un pò la situazione…” ect.  

Per fortuna non tutti gli uomini sono così, ma solo quando ci sarà un’assunzione di responsabilità da parte della rappresentanza politica verso l’ emergenza che la questione femminile ha assunto in questa Italia così tanto devastata, ci potrà essere qualche speranza di futuro

Le relazioni affettive devono essere sane perchè è da lì che si sviluppa la vita, a partire da quelle tra genitori e figli a quelle tra adolescenti, fino a quelle tra persone adulte.

I nostri figli  hanno il diritto di crescere con altri modelli di riferimento al posto di quelli che fino ad oggi hanno imperversato in tutti i campi, per poter vivere rapporti consapevoli e quindi felici

I linguaggi devono cambiare perchè alla base deve esserci il rispetto e il riconoscimento del valore dell’altro.

E la violenza che le donne subiscono, di cui il femminicidio è la punta estrema, è figlia di questi modelli sessisti che devono essere combattuti a tutti i livelli, a partire dalle famiglie, dalla scuola e dal complesso sistema della comunicazione.   

http://youtu.be/hTCZYZIaxxk

Certo che non ha prezzo

il tempo passato insieme a spasso

tra questo mondo e un altro

per trovare l’universo

adatto al nostro spazio

ogni giorno più stretto

per contenere i sogni

tutti dentro ad un cassetto

ed ecco perché scappo

ora ricordo e scappo

ho solo tanta voglia

di sentirmi viva adesso

Ma senza di noi

ho ancora quella strana voglia

di sentirmi sola

senza di noi

non ora

se non altro

per vedermi andar via ancora

Certo che non ha prezzo

il tempo passato insieme a spasso

tra questo mondo e un altro

per trovare l’universo

adatto al nostro spazio

ogni giorno più stretto

per contenere i sogni

tutti dentro ad un cassetto

ed ecco perché scappo

ora ricordo e scappo

certo

che non ha prezzo il tempo

tu restami un pò addosso

Annunci