Triskel182

No alla mafia

A FIRENZE LA MANIFESTAZIONE DI LIBERA IN RICORDO DELLE VITTIME DELLE COSCHE. DON CIOTTI: “IL SILENZIO AMMAZZA DUE VOLTE”.

Firenze

“Non uccidiamoli ancora, non uccidiamoli una seconda volta”. Ammutoliscono in 150mila a Firenze quando Luigi Ciotti lancia il suo monito. La voce è possente, l’esempio di questo prete che da 18 anni organizza la memoria collettiva delle vittime di mafia, è potentissimo. È la più grande giornata della memoria organizzata da Libera. “Siamo in centocinquantamila”, urla con un groppo in gola Stefania Grasso dal palco, lei è la figlia di Cecé Grasso, onesto commerciante di auto ucciso come un cane dalla ‘ndrangheta alla quale non volle pagare il pizzo e vendere la sua dignità. 

View original post 519 altre parole

Annunci