Non so trovare le parole per descrivere il mio stato d’animo

Sono qui seduta sul divano

pensieri si accavallano tra loro

Nella stanza accanto

mia figlia

si sta preparando per uscire

Una figlia è qualcosa di immenso

E’ una magia, un mistero,

una scoperta continua,

è la vita stessa che fluisce

E’ difficile essere madre

di una figlia di 21 anni

Per me doppiamente difficile

Devo essere madre di una donna

Una figlia che ha ormai tutte le pulsioni

di una donna

Ed anche se ogni donna è diversa

so ancora cosa significhi essere

una giovane donna

In questi ultimi giorni

ho percepito qualcosa

Non che sia successo qualcosa di eclatante, ma…

…E alla fine mi ha parlato

Mi ha detto che avevano discusso,

lei e il suo attuale ragazzo

Oggi, dopo che sono stata in pena per giorni,

a cena le ho chiesto di Filippo

Mi ha detto che la sera prima lo aveva lasciato perchè non poteva

far finta di nulla,

per rispetto di se stessa non poteva più

…Che anche se non aveva più bisogno di un rapporto

esclusivo,

come era stato quello col suo primo amore,

lei desidera stare con un uomo su cui poter contare

Ed io mi sono chiesta cosa volesse dire in concreto poter contare su qualcuno

forse perchè io non ho mai avuto la fortuna di sentirmi intimamente

complementare a qualcuno 

E comunque le ho detto che ha fatto bene a fare quello che sentiva giusto fare

Proprio stasera facendo la spesa al super

tra le altre cose ho comprato un libro per lei,

non sapendo,

non potendo assolutamente immaginare, gli sviluppi immediatamente successivi della serata

Il libro si intitola:

“Non so niente di te”

<Nessun genitore deve volere il meglio per suo figlio. E sai perchè?

Perchè non lo sa, cos’è meglio

per lui>