Sei domande sul sesso, le risposte degli uomini in un libro. Presentazioni in corso.

“Che cosa è per te la sessualità?” Non è una domanda facile, specialmente se è solo la prima, se è rivolta agli uomini e se chi la pone è una donna, la giornalista e formatrice femminista Monica Lanfranco. Circa un anno fa, Lanfranco decide di seguire l’esempio di una collega inglese (la collaboratrice del Guardian Laurie Penny) e di porre sei domande agli uomini sulla loro sessualità, attraverso il suo blog sul sito del Fatto Quotidiano. Come nel caso inglese, le risposte fioccano. E ora sono diventate un libro: Uomini che odiano amano le donne – virilità, sesso, violenza: la parola ai maschi (Marea Edizioni), che viene presentato a Bologna, mercoledì 22 maggio, alle 18 alla Biblioteca Italiana delle Donne Via Piombo 5. Sandro Bellassai e Marco Trotta dialogano con l’autrice. Il libro viene presentato anche in altre città: qui il calendario completo.

Dal sito di Monica Lanfranco: “Obiettivo di questa raccolta è quello (anche) di suscitare emozioni, oltre che dibattito e dare voce ad un’altra parte maschile, diversa rispetto a quella tragicamente presente nella cronaca nera o nella ordinaria violenta e ottusa rappresentazione televisiva dei maschi mediatici. (…) È la testimonianza dell’’esistenza di voci di uomini connotate da curiosità, voglia di capire e comunicare.”

A quest’ultima frase, molti degli uomini che seguono NoiNo.org potrebbero battere “Perché, lo metteva in dubbio?” Ma il contesto in cui nasce il libro è quello della cultura “di genere”, quindi femminile/femminista, per cui un repertorio simile è piuttosto inedito. Anche perché esperienze analoghe condotte in campo maschile si contano sulle dita di una mano. Ma il libro non manca di darne conto, con gli interventi di tre attivisti delle reti di uomini italiani: Francesco Pivetta, insegnante e terapeuta; Mario Fatibene del Cerchio degli uomini e Beppe Pavan, di Uomini in cammino. Naturalmente, a scorrere sul blog di Monica Lanfranco le risposte degli utenti, molte sono ben più che semplicemente piccate. Ma per sua natura il web 2.0 incanala le espressioni di protesta e frustrazione (nel nostro piccolo ne sappiamo qualcosa anche noi).

A questo punto, sarete tutti curiosi di sapere quali sono le altre domande: le riportiamo tutte qui.

E se stessimo al gioco e provassimo a rispondere anche noi?

1) Che cosa è per te la sessualità?

2) Pensi che la violenza sia una componente della sessualità maschile più che di quella femminile?

3) Cosa provi quando leggi di uomini che violentano le donne?

4) Ti senti coinvolto, e come, quando si parla di calo del desiderio?

5) Essere virile: che significa?

6) La pornografia influisce, e come, sulla tua sessualità?

Annunci