Triskel182

Protesta

LA PROTESTA IMMOBILE CONTRO LA REPRESSIONE DEL PREMIER ERDOGAN.

Èun inno alla resilienza, alla forza delle idee, al confronto pacifico, all’essenza del significato di cittadinanza. Contro la forza bruta di Erdogan e l’arroganza del suo inner circle, mostrato con la repressione fisica e l’arresto di almeno cinquecento cittadini che volevano evitare la distruzione di Gezi park e della democrazia turca, il coreografo turco Erdem Gunduz ha realizzato una performance inedita quanto potente: “Duran Adam”, l’uomo che sta in piedi.

In silenzio, immobile, Gunduz ha fissato per quasi 8 ore l’enorme stendardo con il volto di Kemal Ataturk appeso alla facciata del palazzo dell’Opera, che costituisce di fatto un lato di piazza Taksim. All’inizio nessuno ci aveva fatto caso: perché fare caso a un giovane uomo, vestito come un cittadino qualunque, con una specie di ventiquattr’ore, che si ferma in mezzo alla piazza e fissa gli occhi trasparenti del padre della Turchia…

View original post 314 altre parole

Advertisements