Archive for agosto, 2013


In altro mondo.

Annunci

Triskel182

Se la cronaca vi disgusta e tutto – dai pasticci di Siria ai capricci di Silvio – vi provoca una sensazione sconfortante di già visto, nel fine settimana potreste sempre chiedere asilo emotivo alla repubblica di Poesia. È una terra non troppo frequentata e questo presenta i suoi vantaggi: si trova facilmente parcheggio e gli abitanti sono riservati e accoglienti. L’occasione è particolarmente propizia perché oggi e domani la repubblica festeggia l’arrivo di un suo figlio prediletto, Séamus Heaney, che proprio ieri ha lasciato le terre d’Irlanda per tornare a casa. È stato il poeta di un popolo e di un premio Nobel, ma i cerchi immensi della sua anima hanno abbracciato orizzonti imprevedibili, trovando una connessione con la poesia lirica del nostro tempo, la musica pop.   

View original post 137 altre parole

Triskel182

AffittasiEFFETTI COLLATERALI.

È paradossale che in un paese nel quale vi è un’alta diseguaglianza nella distribuzione del reddito e della ricchezza (siamo molto simili a Regno Unito e Stati Uniti, sotto questo aspetto) il governo abbia ritenuto prioritario cancellare, almeno in parte, una delle pochissime tasse sui patrimoni: l’Imu.
In Italia vi sono quattro milioni e mezzo di famiglie in affitto e che molto probabilmente ci sono tantissimi italiani che vorrebbero poter affittare una casa, ma non possono. L’Italia è il Paese europeo in cui il mercato degli affitti ha subito negli ultimi quarant’anni il ridimensionamento più vistoso, a favore della quota di abitazioni occupate dal proprietario o tenute sfitte a sua disposizione. La scarsità di case in affitto ha un impatto negativo sul sistema economico: frena la mobilità del lavoro e le dinamiche demografiche, molti giovani rinviano il matrimonio anche per l’assenza di case in affitto. La tassazione immobiliare…

View original post 497 altre parole

Triskel182

La villa di Brunetta da 14 vani catastali a Roma (esentata dall’I mu , in quanto prima casa)

LA SOGLIA DI ESENZIONE DALL’IMPOSTA SULLA PRIMA CASA COMPRENDE ANCHE LA RESIDENZA DEL CAPOGRUPPO DEL CHE PIÙ DI OGNI ALTRO SI È BATTUTO CONTRO LA TASSA.

Alla fine Renato Brunetta ce l’ha fatta. Dopo una lunga battaglia per ottenere da Enrico Letta il rispetto di una promessa che il premier non aveva mai fatto, cioè l’esenzione totale di tutte le prime abitazioni dal pagamento dell’Imu, il risultato è stato raggiunto. Letta nel discorso di insediamento aveva parlato di “superare l’attuale sistema di tassazione della prima casa con una riforma complessiva che dia ossigeno alle famiglie, soprattutto quelle meno abbienti”. Il suo annuncio comunque non suggeriva un’esclusione dall’Imu dei ricchi possidenti. Brunetta e tutto il Pdl però continuavano a sostenere che Letta avrebbe tolto l’Imu sulla prima casa a tutti. Il decreto di mercoledì è quindi una doppia vittoria per Brunetta: da un lato ha dimostrato chi comanda davvero nell’alleanza Pd-Pdl e…

View original post 683 altre parole

Al di là del Buco

Arianna scrive:

hai letto come vengono presentate le notizie sulla ragazza in coma e incinta, ferita dall’aggressione del vicino di casa? Una gravidanza di 10 settimane è ancora il tempo in cui si può parlare di aborto (si parla di feto e non di bambino e l’ivg si può fare entro la 12esima settimana).

Ora, al di là della etica del tentare di salvare sempre una vita, e del pathos necessario alla notizia, sul fatto in questione si batte molto il chiodo che – benchè la “madre” sia cerebralmente morta, il “bambino” in gestazione da 10 settimane va salvato.

Sta passando il concetto che sei “madre” da quando hai il ciclo, pure da morta il tuo utero è un santuario, e sei “bambino” da quando scodinzola uno spematozoo in vagina (santificato dal sacro luogo)…

View original post 1.193 altre parole

Laurin42

WMbJth3

Sono felice di unirmi a voi in questa che passerà alla storia come la più grande dimostrazione per la libertà nella storia del nostro paese. Cento anni fa un grande americano, alla cui ombra ci leviamo oggi, firmò il Proclama sull’Emancipazione. Questo fondamentale decreto venne come un grande faro di speranza per milioni di schiavi negri che erano stati bruciati sul fuoco dell’avida ingiustizia. Venne come un’alba radiosa a porre termine alla lunga notte della cattività.

Ma cento anni dopo, il negro ancora non è libero; cento anni dopo, la vita del negro è ancora purtroppo paralizzata dai ceppi della segregazione e dalle catene della discriminazione; cento anni dopo, il negro ancora vive su un’isola di povertà solitaria in un vasto oceano di prosperità materiale; cento anni dopo; il negro langue ancora ai margini della società americana e si trova esiliato nella sua stessa terra.

Per questo siamo venuti qui…

View original post 1.385 altre parole

Il mio passato
Spesso ripeto sottovoce
che si deve vivere di ricordi solo
quando mi sono rimasti pochi giorni.
Quello che è passato
è come se non ci fosse mai stato.
Il passato è un laccio che
stringe la gola alla mia mente
e toglie energie per affrontare il mio presente.
Il passato è solo fumo
di chi non ha vissuto.
Quello che ho già visto
non conta più niente.
Il passato ed il futuro
non sono realtà ma solo effimere illusioni.
Devo liberarmi del tempo
e vivere il presente giacché non esiste altro tempo
che questo meraviglioso istante.

http://www.aldamerini.it

 

VIAGGIO DENTRO

Cose da Blog

Ci sono notizie che non circolano e che invece sarebbe bene lo facessero. Notizie che fanno bene al cuore e danno speranza al mondo.

Veniamo informati tramite il nostro parroco al termine della messa domenicale delle notizie che arrivano dall’Egitto.
Un insegnante di religione musulmana, amico di alcuni cristiani anche qui in Italia, con il quale il sacerdote ha parlato la scorsa settimana, ha avvertito che in Egitto sono state bruciate addirittura 60 chiese in pochissimo tempo. Fin qui ciò che (in parte) sappiamo. Ciò che non sappiamo è però che cittadini musulmani si sono accordati per mettersi davanti alle chiese formando una catena umana per evitare che vengano attaccate. Ciò che non sappiamo è che i cristiani hanno impedito che questo potesse accadere perché: “Le chiese noi le possiamo ricostruire, le vostre vite no”.

Questi gesti di scambio sono l’essenza del vivere insieme. La base di una convivenza che…

View original post 134 altre parole

Terra Santa Libera

Il folle progetto sionista si realizzerá con la pulizia etnica locale e la ricostruzione del tempio sul Monte Moriah

noisuXeroi

loading a new life ... please wait .. loading...

#OgniBambinaSonoIo

dalla parte delle bambine

unaeccezione

... avessi più tempo sbaglierei con più calma.

esorcista di farfalle

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore inventa altri tempi. (Baolian, libro II, vv. 16-17)

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

S P A C E P R E S S. I N F O

Il Blog libero da condizionamenti politici. Visitatori oltre: 357.200

donnemigranti

"dall’Africa ‘o Mediterraneo st’anema nun se ferma maje.."

non lo faccio più

un luogo dove raccontare di violenza, di relazioni, di paure e d'amore.

I tacchi a spillo

quello che sogno

femminile plurale

"Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Abner Rossi Blog Ufficiale

Teatro, Poesia, Spettacoli

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

uova di gatto

di libri, gatti e altre storie

BLOG.ANDREA LIBERATI

"compongo e rappresento storie" | INFORMAZIONI E POST

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: