Triskel182

QuagliarelloIN AULA LA DISCUSSIONE SUL DDL CHE STRAVOLGE LA CARTA. IN COMMISSIONE QUAGLIARELLO PARLA DELLE “MACCHINE A VAPORE”. A SETTEMBRE VOTO SUL TESTO.

Resti agli annali: eravamo in 47 per discutere della nuova Costituzione”. Poco dopo mezzogiorno, il deputato di Sel Arcangelo Sannicandro conclude il suo intervento alla Camera, riassumendo il senso di un dibattito. Ieri l’aula semivuota e distratta della Camera ha esaurito in poche ore la discussione generale sul ddl costituzionale che stravolge l’articolo 138 della Carta e vara un comitato di 42 parlamentari, che dovrebbe riscrivere quasi tutta la seconda parte della Costituzione. Formalità sbrigata e arrivederci al 6 settembre, quando a Montecitorio si inizierà a votare il ddl. “Se riusciremo ad approvarlo entro l’8 settembre avremo impiegato 57 giorni, non si può parlare di esame incompleto” s’improvvisava ragioniere Gaetano Quagliarello, ministro delle Riforme e custode principe del provvedimento. Lo stesso Quagliarello che mercoledì, in commissione Affari Costituzionali…

View original post 555 altre parole

Annunci