Triskel182

Rodotà-Landini

IL 5 OTTOBRE.

Davvero stiamo per raggiungere le 300mila firme?”. Il professor Stefano Rodotà sorride: “È un dato straordinario, l’appello del Fatto ha dato una spinta molto importante: ci ha fatto capire che la piattaforma che vogliamo lanciare ha un grandissimo seguito”. Ha appena concluso la conferenza stampa insieme a Maurizio Landini e Gustavo Zagrebelsky (in collegamento telefonico). Sono “scesi in campo”, per usare una definizione abusata. Non per fondare un nuovo partito, come ha dovuto smentire, per l’ennesima volta, il segretario della Fiom. Ma per aggregare le forze politiche, sociali e civili; i sindacati e le associazioni (come Salviamo la Costituzione, Emergency e Libera). In una parola, tutte le parti della società disposte a mobilitarsi e fare politica in nome della Costituzione.
La “cosa” presentata da Landini e dai giuristi, insomma, non ha contorni definiti, né ambizioni elettorali. Ma una stella polare, nitida e luminosa : la Carta costituzionale.

View original post 291 altre parole

Advertisements