Triskel182

L’OPPOSIZIONE.

Se Napolitano dovesse concedere la grazia a Berlusconi o qualunque altro atto di clemenza che sottragga il noto pregiudicato alle sue responsabilità penali, verrebbe posto in essere un atto eversivo dell’ordinamento che comporterebbe l’immediata ed ineludibile responsabilità per attentato alla Costituzione”. Il senatore del Movimento Cinque Stelle, Mario Giarrusso, avvisa il Capo dello Stato prima che la nota quirinalizia venga emessa. Per Giarrusso in quel caso Napolitano “rischia l’impeachment”.

Nelle stesse ore anche Famiglia Cristiana invita Napolitano a non compromettere la sua credibilità con un provvedimento di grazia. “Non si può pretendere dal Colle un segnale o un ‘salvacondotto’ che minano l’uguaglianza di tutti i cittadini”, scrive il direttore Antonio Sciortino. “Ne andrebbero di mezzo la credibilità e, ancor più, il prestigio di un presidente amato e stimato da tutti per essere stato, in questi turbolenti anni, un vero baluardo delle istituzioni e della democrazia in Italia”. 

View original post 228 altre parole