Oggi, per l’esattezza stasera a mezzanotte, compirò 53 anni.

Ed è stato il più bel compleanno della mia vita, una giornata veramente speciale. Una giornata in cui sono stata bene ogni secondo!

E’ cominciata alle 5 e mezzo del mattino con il suono della sveglia perché da giorni un tremendo dolore alla spalla sinistra  mi tormenta e giovedì scorso telefonando ad un medico agopuntore, su consiglio di un collega, ho preso appuntamento per oggi, alle 7 del mattino.

E’ stato faticoso alzarsi così presto, considerando anche che domenica siamo state a Siena, ma mi è piaciuto un sacco percorrere vie di Firenze che conosco bene ma che al buio del mattino hanno assunto altre connotazioni.

Silenziose, piene di punti di luce e di ombra sconosciuti

Belle, più belle del solito!

E quello che è seguito è stato bellissimo…

Un giorno pieno, di una pienezza circolare…

Non so come spiegare meglio

E’ come se tutto quello che ho vissuto fino ad adesso, anche tutto quello che si è allontanato da me, per mia o sua volontà, fosse tornato indietro.

Tutto è tornato a me, a salutarmi per sentire come sto e poi riprendere la sua strada.

Molti mi hanno fatto gli auguri e non perché dovevano

E tutti sono stati graditi, accolti con gioia e stupore

Sono una persona fortunata se penso a tutti i volti che ho visto ieri ritratti nella mostra delle foto a Siena

Persone molte diverse da me, da noi, ma così simili, nella gioia e nel dolore, nello stupore e nella speranza.

Certo bisogna essere grandi fotografi per riuscire a fissare in una fotografia la vita dentro

e sicuramente Steve McCurry  lo è.

Domani tornerò al lavoro dopo questi giorni così splendidi e sono contenta.

Annunci