Archive for 20 ottobre 2013


Il cielo di ottobre non è di un colore solo.

Ha mille sfumature: è azzurro, celeste, turchese, blu cobalto, ed è pieno di luce.

La luce nelle giornate di sole è calda, trasparente, esalta i colori del cielo e degli alberi, che si ammantano di mille sfumature, anche loro, di verde, di giallo, di marrone e di rosso.

Ottobre è il mese in cui sono nata ed inspiegabilmente, o forse no, ogni volta, ogni anno in questo periodo mi sento bene.

Quest’anno poi mi sento particolarmente bene

Venerdì mattina sono andata al consultorio per fare il pap-test

Non so perché, ma è stato molto doloroso

Forse perché non ero emotivamente abbastanza predisposta ad eseguire il prelievo e invece mi sembrava di essere tranquilla

Evidentemente ci sono angoli che restano segreti anche quando ci sembra di essere arrivati a conoscerci bene.

Uscendo dall’ambulatorio, mentre stavo indossando il giaccone una ragazza mi saluta calorosamente

E’ Fatima, una ragazza rom compagna di scuola di mia figlia dalla scuola materna fino alle medie inferiori

Alle medie purtroppo i ragazzi rom si perdono strada facendo ed anche  Fatima lasciò la scuola in seconda media, dopo che qualcuno, durante il tragitto da scuola al campo , l’ aveva importunata e per questo fu ricoverata in ospedale.

Io e Ire siamo state le uniche della classe ad andare a trovarla in ospedale.

Dopo questa storia Fatima non volle più tornare a scuola

Ed io  per questo sono stata arrabbiata per molto tempo perché lei era piena di curiosità, di entusiasmo, di voglia di vivere

Ma negli occhi della ragazza che venerdì mi ha salutato non c’era traccia di tutta questa possibilità di vita

Oggi Fatima ha tre figli ed ha 22 anni, come mia figlia e i suoi grandi occhi nocciola sono spenti

L’ho abbracciata forte, le ho detto che le voglio bene e le ho lasciato il numero del mio cellulare, dicendole di chiamarmi per qualsiasi motivo.

Mi ha richiamato a fine mattinata dicendomi di aiutarla a trovare lavoro e subito mi è venuto in mente un episodio di diversi anni fa

Ero in autobus, stavo andando al lavoro e l’autobus era pieno di gente.  A un certo punto salgono due giovani donne rom e tutti cominciano ad agitarsi, nessuno le vuole accanto e qualcuno comincia a dirgli di scendere ed io non ce l’ho fatta a star zitta e in difesa di quelle donne, rivolgendomi a chi con tono arrogante le aveva aggredite, ho detto “Ma queste ragazze cosa dovrebbero fare al posto di chiedere l’elemosina? Voi glielo dareste un lavoro?” E allora una di loro mi disse “Lascia stare Grazie Ma lascia perdere…”

E adesso mi ritrovo in una situazione simile e diversa nello stesso tempo perché oggi non si tratta solo di usare le parole ma di tramutare le parole in una soluzione concreta: devo assolutamente trovare qualcuno che accolga Fatima e le dia una possibilità, e non sarà certamente facile.

Quanto più la disperazione

e il dolore

gravano sul torbido presente,

tanto più si fa intensa

la bramosia che spinge

verso una vita più bella.

E in quell’autunno la vita quotidiana

offriva occasioni

senza limiti

per passioni ardenti

e puerili fantasie.

(L’autunno del medioevo/ Johan Huizinga)

Triskel182

In piazza

SAMPIETRINI, FUMOGENI, BOMBE CARTA E 15 FERMI. GLI ANTAGONISTI ISOLANO GLI INCAPPUCCIATI.

Gli scontri ci sono, ma non è l’ottobre del 2011, quando Roma venne messa a ferro e fuoco. Lanci di fumogeni, pietre e bastoni contro i reparti mobili della polizia a difesa del ministero dell’Economia. I soliti gruppi di incappucciati che, quando il corteo è già partito, in via Cavour “si travisano”. Indossano felpe nere, caschi e cappucci, si staccano dal corteo e colpiscono. La prova generale la fanno nei pressi della Stazione Termini, dove si trova la sede di CasaPound, centro sociale neofascista. Ma quella è solo una sassaiola, il “grosso” degli scontri è sotto la sede del ministero più odiato. Quello dell’Economia: per le migliaia di manifestanti arrivati da tutta Italia che per due giorni hanno occupato Roma, è l’origine di tutte le politiche di austerità. 

View original post 683 altre parole

Triskel182

Manifestazione

IN MIGLIAIA AL CORTEO PER MANIFESTARE PACIFICAMENTE INVOCANDO DIRITTI. I MIGRANTI: “LAMPEDUSA, LAMPEDUSA”.

C’è una moltitudine di individui, storie, bisogni e richieste nel corteo del 19 ottobre. Nei giorni che hanno preceduto la manifestazione, le ragioni della protesta sono rimaste nascoste, cancellate dall’attesa morbosa degli scontri e dei problemi di ordine pubblico. Nei giorni che la seguiranno, molte di queste richieste sono destinate a rimanere ancora inascoltate, cancellate dagli scoppi delle bombe carta e dalle immagini delle cariche. Questi bisogni, secondo le voci del corteo, sono lontani anni luce dalla sensibilità della politica e dei sindacati. 

View original post 825 altre parole

Triskel182

Report Report Extra. Il video esclusivo della guerriglia: ecco come hanno preparato l’assalto.

Della serie come si screditano i movimenti, le proteste pacifiche, come si mette il silenziatore alle voci contro.
Chi sono questi qua tutti belli organizzati?
Che dicono questore e prefetto?

Da unoenessuno.blogspot.it

View original post

Triskel182

Antagonisti

Care redazioni dei giornali, così non va. Della manifestazione di ieri non ci abbiamo capito niente.

A Roma non c’ero, ma ho visto i video non montati che ha realizzato il team della Gabanelli, in cui si constata che gli scontri di ieri a Roma sono stati generati da una ventina di incappucciati che, nei pressi del Ministero dell’economia, ha volutamente assediato, per meno di mezzora, un piccolo nucleo di agenti della Guardia di finanza. Qualche petardo, qualche fumogeno da stadio, qualche contatto, un cassonetto incendiato. Non molto altro. Certo, un episodio deprecabile, grave se vogliamo, come è grave sempre ogni atto di violenza.

View original post 478 altre parole

Terra Santa Libera

Il folle progetto sionista si realizzerá con la pulizia etnica locale e la ricostruzione del tempio sul Monte Moriah

noisuXeroi

loading a new life ... please wait .. loading...

#OgniBambinaSonoIo

dalla parte delle bambine

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

esorcista di farfalle

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore inventa altri tempi. (Baolian, libro II, vv. 16-17)

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

S P A C E P R E S S

Il Blog libero da condizionamenti politici. Visitatori oltre: 357.200

donnemigranti

"dall’Africa ‘o Mediterraneo st’anema nun se ferma maje.."

non lo faccio più

un luogo dove raccontare di violenza, di relazioni, di paure e d'amore.

I tacchi a spillo

quello che sogno

femminile plurale

"Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Abner Rossi Blog Ufficiale

Teatro, Poesia, Spettacoli

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CodiceSociale

Se è illegale per un uomo provvedere a se stesso, come si può pretendere da lui che resti nel giusto…?!

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: