Ex UAGDC

L’ennesimo caso di #troiofobia che ha costretto una ragazzina 14enne a rinunciare al suo futuro per prostrazione. Un ragazzino diffonde il suo video girato per lui come “prova d’amore” sul web e la ragazzina umiliata è stata costretta ad abbandonare la scuola. La subordinazione e la violenza sulla donna avviene anche tra giovanissimi. Il Giornale racconta la storia di questa ragazzina umiliata e addirittura perseguitata con ingiurie sul telefonino e sulle pareti della casa in cui viveva. Una storia che mette in risalto il gravissimo problema di troiofobia in Italia dove prima ti spingono a fare un video per non essere “figa di legno” ma poi ti danno della puttana. Sembra che non sia passato nulla dagli anni in cui i ragazzi ti chiedevano “la prova d’amore” e poi in giro ti svergognavano.

Un caso simile è accaduto qualche settimana fa. Rappresenta il rapporto sempre più difficile tra…

View original post 2.029 altre parole

Annunci