Archive for gennaio, 2014


Penso che sia necessario educare le nuove generazioni al valore della sconfitta. Alla sua gestione. All’umanità che ne scaturisce. A costruire un’identità capace di avvertire una comunanza di destino, dove si può fallire e ricominciare senza che il valore e la dignità ne siano intaccati. A non divenire uno sgomitatore sociale, a non passare sul corpo degli altri per arrivare primo.

In questo mondo di vincitori volgari e disonesti, di prevaricatori falsi e opportunisti, della gente che conta, che occupa il potere, che scippa il presente, figuriamoci il futuro, a tutti i nevrotici del successo, dell’apparire, del diventare…. A questa antropologia del vincente preferisco di gran lunga chi perde. E’ un esercizio che mi riesce bene. E mi riconcilia con il mio sacro poco.

Ma io sono un uomo che preferisce perdere piuttosto che vincere con modi sleali e spietati. Grave colpa da parte mia, lo so! E il bello è che ho la sfacciataggine di difendere tale colpa, di considerarla quasi una virtù.

Pier Paolo Pasolini

Annunci

Triskel182

M5sDOPO L’OSTRUZIONISMO DEI GIORNI SCORSI, LA PRESIDENTE DELLA CAMERA TAGLIA LA DISCUSSIONE E FA APPROVARE IN UN MINUTO IL DECRETO IMU-BANKITALIA.

Finisce di nuovo in bagarre. Tra grida, bavagli, fischietti, monete di cioccolata, bandiere tricolore e presunti schiaffi. Grazie alla “ghigliottina” del presidente della Camera, il decreto Imu-Bankitalia è convertito in legge a poche ore dalla scadenza. Il governo si salva ancora in extremis, mentre Montecitorio si trasforma in un campo di battaglia. 

View original post 606 altre parole

Triskel182

Carcere svedese

MODELLO EUROPEO.

Un sistema detentivo che non si basi solo sulla pena, ma sulla riabilitazione e sul reinserimento sociale. É il modello svedese che, numeri alla mano, dimostra che senza indulti o svuotacarceri può incidere lì, dove sarebbe opportuno: il rischio di reiterazione del reato una volta usciti. E’ quanto accade in Svezia, dove il numero dei detenuti invece che aumentare, diminuisce. A novembre il paese scandinavo ha deciso di chiudere quattro istituti. Dal 2004 il numero dei carcerati è infatti calato dell’1 per cento annuo fino a precipitare a un meno 6 nel biennio 2011-2012, con la stessa previsione per i prossimi due anni. Ma non è una favola: la criminalità esiste. La certezza della pena e il reinserimento però portano a quello che, in tutto il mondo civile, iniziano a prendere come esempio sulla detenzione. 

View original post 779 altre parole

Andrea Sciotti

Riporto una bellissima intervista di Enzo Biagi a Primo Levi del 1982. Non basta semplicemente, però, ricordare un giorno l’anno ciò che avvenne in quegli anni. Bisognerebbe ricordarlo tutti i giorni perchè le nefandezze dell’uomo non vengano riproposte o non accadano più. Purtroppo ancora oggi, anche in Italia, vediamo quotidianamente la cattiveria dell’uomo in azione. Pensate un pò a ciò che ci circonda, a ciò che avviene intorno a noi; gli orrori, sotto varie forme, sono sotto i nostri occhi tutti i giorni. E forse anche noi, non siamo poi così attenti e vigili…

L’incontro tra il partigiano antifascista torinese e il giornalista andò in onda su Raiuno l’8 giugno 1982 nel programma “Questo secolo”. Lo scrittore raccontò la sua vita dal capoluogo piemontese al campo di concentramento polacco di Auschwitz e ritorno: “Non credemmo a quanto dicevano gli inglesi sullo sterminio degli ebrei. Eravamo stupidi e anestetizzati: abbiamo chiuso…

View original post 2.260 altre parole

Vite Consapevoli

Buonasera a te. Stasera vorrei proporti un interessante video su cui riflettere.

E’ un’intervista a Marco Travaglio sul suo nuovo libro, “Viva il re”, che parla dell’attuale Presidente della Repubblica, Napolitano. Dalle sue parole esce un ritratto di un presidente molto diverso dal mito diffuso dai media allineati, che spiega i perché e i percome delle azioni di un politico “navigato” che dopo una lunga carriera ha raggiunto la più alta carica e l’ha anche ottenuta due volte. L’intervista è lunga, ma penso valga la pena ascoltarla per capire chi è Napolitano, come agisce e perché.

Marco Travaglio è un giornalista e uno scrittore italiano. Ha lavorato per numerose testate giornalistiche, a partire dal Giornale di Idro Montanelli, e attualmente è vicedirettore del Fatto Quotidiano, collabora con l’Espresso e Micromega e con Servizio pubblico di Santoro. E’ autore di molti libri di successo, tutti saggi relativi alla politica, il…

View original post 101 altre parole

Triskel182

BucchiPOICHÉ si è voluto definirla una “svolta storica”, la vicenda della nuova legge elettorale e di alcune riforme costituzionali non dovrebbe essere soggetta a diktat, chiusa nel campo ristretto di una politica che non sembra disponibile a misurarsi con tutte le implicazioni di scelte particolarmente impegnative. Si corrono così tutti i rischi legati all’inadeguatezza di testi frettolosamente confezionati e ancor più frettolosamente adottati.

Ma vi è pure una sorta di ironia delle cose politico-istituzionali, che ha trasformato un aggressivo “rottamatore” in un prudente “restauratore” di uno degli assi portanti di un sistema di cui pure aveva denunciato tutti i limiti. Questo è un risultato politico ormai acquisito, e che non può essere sottovalutato, quale che sia l’esito finale del processo di riforma.

View original post 910 altre parole

Triskel182

Il fiscal Compact

“Nei giorni scorsi si è molto parlato del Fiscal compact, la cui abolizione costituisce uno dei punti del programma del M5S per le prossime elezioni europee. Forse è il caso di chiarire alcune cose al riguardo. Il Fiscal compact non fa parte del diritto comunitario e dei trattati dell’Unione Europea, ma è un semplice trattato internazionale firmato a Bruxelles da 25 dei 28 capi di governo degli Stati membri dell’UE lo scorso 2 marzo 2012.

View original post 938 altre parole

Triskel182

Casa al Colosseo

REGALO CONFERMATO, PRESCRIZIONE AL COSTRUTTORE, MA IL REATO NON C’È.

Il fatto sussiste, la casa di 200 metri quadri in via Fagutale c’è ed è costata 1,7 milioni, ma non costituisce reato averla ricevuta in dono da un privato, in tutto o in parte. Quando il giudice monocratico Eleonora Santolini ha pronunciato la sentenza, al sollievo si è subito unito lo stupore, nessuno si aspettava una decisione tanto assolutoria nei confronti dell’ex ministro Scajola, proprietario a sua insaputa e “politicamente ucciso” dalla storiaccia dell’appartamento con vista Colosseo. Politicamente ucciso e ora resuscitato da una sentenza che gli restituisce appieno, contro ogni previsione, onore e credibilità.

View original post 567 altre parole

Ex UAGDC

Venerdì 31 gennaio 2014, a Cascina (Pi), nel grande Teatro regionale della cittadina, si svolgerà l’evento teatrale “Fermi un giro!”: contenitore sperimentale in cui artisti e personaggi celebri si fermano metaforicamente “un giro” per lasciare spazio a giovani talenti e nuove formazioni.

noname

L’edizione di quest’anno sarà largamente al femminile e parteciperemo anche noi di Un Altro Genere di Comunicazione.

Lo scorso autunno, a Milano,  ad un incontro a Palazzo Marino, Lorella Zanardo , ci accennò la sua intenzione di invitarci a questo evento, che vede lei tra le donne note e che, dal palco, si “fermerà un giro”.

“Mi fermo un giro, e lo faccio con convinzione. Quando Donatella Diamanti mi ha dato la possibilità  di cedere  il palco a una giovane donna che stimo, ho pensato al collettivo unaltrogeneredicomunicazione, un gruppo di giovani donne che da anni agisce la cittadinanza attiva con costanza e dedizione.
In un…

View original post 647 altre parole

Triskel182

ElectroluxLA RICETTA “POLACCA” DELLA MULTINAZIONALE: COMPENSI RIDOTTI DA 1.400 A 700 EURO NEI SUOI 4 STABILIMENTI. I SINDACATI: IRRICEVIBILE.

È una cura “polacca” quella che Electrolux, multinazionale svedese degli elettrodomestici, ha proposto ieri ai dipendenti dei suoi impianti italiani. Salari dimezzati dai 1.400 euro mensili attuali a 700-800 euro. “Lunedì l’azienda presenterà il piano e lì si vedranno le vere intenzioni”, spiegavano dal ministero dello Sviluppo qualche giorno fa. Pesavano le accuse d’immobilismo lanciate al ministro Flavio Zanonato (Pd) da Debora Serracchiani, presidente del Friuli e membro della segreteria dei Democratici, arrivata a chiederne le dimissioni.

View original post 503 altre parole

Terra Santa Libera

Il folle progetto sionista si realizzerá con la pulizia etnica locale e la ricostruzione del tempio sul Monte Moriah

noisuXeroi

loading a new life ... please wait .. loading...

#OgniBambinaSonoIo

dalla parte delle bambine

unaeccezione

... avessi più tempo sbaglierei con più calma.

esorcista di farfalle

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore inventa altri tempi. (Baolian, libro II, vv. 16-17)

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

S P A C E P R E S S. I N F O

Il Blog libero da condizionamenti politici. Visitatori oltre: 357.200

donnemigranti

"dall’Africa ‘o Mediterraneo st’anema nun se ferma maje.."

non lo faccio più

un luogo dove raccontare di violenza, di relazioni, di paure e d'amore.

I tacchi a spillo

quello che sogno

femminile plurale

"Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Abner Rossi Blog Ufficiale

Teatro, Poesia, Spettacoli

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

uova di gatto

di libri, gatti e altre storie

BLOG.ANDREA LIBERATI

"compongo e rappresento storie" | INFORMAZIONI E POST

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: