Archive for 8 febbraio 2014


Al di là del Buco

Le elezioni dirette a me sono sempre piaciute poco. Si esasperano leaderismi e i candidati o le candidate sono sempre oggetto di campagne di discredito, di macchine del fango, gossip, veleni che arrivano da ogni parte. Nel corso delle campagne elettorali si dice di tutto.

Tra le altre cose, e non è una novità, c’è il fatto che se è candidata una donna da lei non si esige solo capacità, volontà, intelligenza. Parrebbe destinata a un concorso di bellezza al quale si può accedere soltanto avendo adeguati requisiti fisici. E la politica rispetto a questo cosa dice? Proprio niente. I partiti si sono semplicemente adeguati e partecipano alla società dello spettacolo scegliendo candidate che fanno ritoccare su photoshop le foto per presentarsi meglio, sono telegeniche, belline, carucce, bone, e non sto dicendo che per questo sono meno capaci, il punto è un altro. Lo sanno quelle di destra e di…

View original post 763 altre parole

Triskel182

I duellanti

CAMUSSO NEGA IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE, MA HA GIÀ FATTO IL PRIMO PASSO PER SANZIONARE IL LEADER DEI METALMECCANICI. CHE PERÒ HA RENZI DALLA SUA PARTE.

Per capire l’ampiezza del caos interno alla Cgil basta fotografare quanto avvenuto ieri mattina. Minacciato di un procedimento disciplinare da parte del segretario generale della Cgil, notizia resa pubblica dal Fatto ieri, il leader della Fiom, Maurizio Landini, ha incontrato di primo mattino il segretario del Pd, Matteo Renzi. Incontro definito positivo e utile a discutere di Jobs Act ma, allo stesso tempo, dal forte valore simbolico. Da quando è segretario del partito “erede” della sinistra italiana, che nel sindacato ha ancora una roccaforte, Renzi si è incontrato più volte con il leader dei metalmeccanici e mai, che si sappia, con il segretario generale della Cgil.

View original post 691 altre parole

Triskel182

CamussoCOLLOQUIO CON MAURIZIO LANDINI: “STANNO APRENDO UNA CRISI DEMOCRATICA”

Mi sembra che andranno avanti, non si fermeranno. Ma sono in gioco diritti fondamentali e non ci fermeremo nemmeno noi. Al momento non c’è nessuna mediazione”. Maurizio Landini è lapidario. La giornata è stata lunga, tra l’incontro con Matteo Renzi e le polemiche che ne scaturiranno, e poi il gelido faccia a faccia con Susanna Camusso al Nuovo Pignone di Firenze.

I LAVORATORI li avevano invitati per un incontro a porte chiuse, con l’intento di facilitare una convergenza. Ma il risultato non ha avuto nulla di positivo. Anzi, Landini ne è uscito con quella convinzione: “Andranno avanti, andranno fino in fondo”. L’accordo sulla rappresentanza firmato il 10 gennaio ha issato un muro tra i due. “La violazione dei diritti fondamentali è evidente” dice Landini, “ed è gravissima”. Come è gravissimo il tentativo di “limitare le prerogative e l’autonomia della Fiom”. Con quell’accordo…

View original post 469 altre parole

Triskel182

La cultura

Dai monumenti alla letteratura il nostro patrimonio vale più di 200 miliardi. Così l’Italia può trasformare in Pil le sue bellezze.

Siamo poveri, ma “belli”. Talmente belli e ricchi di cultura che nel valutare la solidità finanziaria dell’Italia varrebbe la pena di tenerne conto: non di sola industria, infatti, vive un Paese, ma anche della ricchezza che può produrre la sua arte, la sua storia, il paesaggio. Fonti di reddito che le agenzie di rating si guardano bene dal considerare, e sulle quali invece la Corte dei conti non intende più tacere. Tanto che ha aperto un’istruttoria nei confronti di Standard & Poor’s e dell’«incauto» declassamento che l’agenzia ci ha propinato nel 2011. Un crollo che ci ha fatto versare lacrime e sangue in termini di spread, pressione fiscale, fiato sul collo da parte di mezza Europa. Cosa sarebbe successo invece se l’agenzia avesse tenuto conto del valore, materiale e…

View original post 1.071 altre parole

Triskel182

Segrete stanze

I don’t like mondays, non amo i lunedì, cantavano i Boomtown Rats di Bob Geldof nel 1979. Matteo Renzi era troppo giovane anche per fare il boy scout e Denis Verdini non era ancora il plenipotenziario berlusconiano che è ora. Uno è spigliato, dicono simpatico, con quell’apparente franchezza da maledetto toscano; l’altro fa il sindaco di Firenze. Chi l’avrebbe mai detto che avrebbero finito per vedersi spesso e, a dar retta a certe voci, proprio al lunedì. 

View original post 339 altre parole

Terra Santa Libera

Il folle progetto sionista si realizzerá con la pulizia etnica locale e la ricostruzione del tempio sul Monte Moriah

noisuXeroi

loading a new life ... please wait .. loading...

#OgniBambinaSonoIo

dalla parte delle bambine

Il Golem Femmina

Passare passioni, poesia, bellezza. Essere. Antigone contraria all'accidia del vivere quotidiano

esorcista di farfalle

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore inventa altri tempi. (Baolian, libro II, vv. 16-17)

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

S P A C E P R E S S

Il Blog libero da condizionamenti politici. Visitatori oltre: 357.200

donnemigranti

"dall’Africa ‘o Mediterraneo st’anema nun se ferma maje.."

non lo faccio più

un luogo dove raccontare di violenza, di relazioni, di paure e d'amore.

I tacchi a spillo

quello che sogno

femminile plurale

"Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Abner Rossi Blog Ufficiale

Teatro, Poesia, Spettacoli

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CodiceSociale

Se è illegale per un uomo provvedere a se stesso, come si può pretendere da lui che resti nel giusto…?!

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: