Triskel182

RenziTANTE FIRME DI GIURISTI PER L’APPELLO DI LIBERTÀ E GIUSTIZIA: “UN PARLAMENTO DELEGITTIMATO DALLA CONSULTA NON PUÒ STRAVOLGERE LA CARTA”. OGGI LA BOZZA NELLA DIREZIONE PD.

Dietro la riforma che è la bandiera del fu rottamatore “c’è il progetto di stravolgere la Costituzione”, da parte di “un Parlamento delegittimato dalla sentenza della Corte costituzionale”. Con l’obiettivo di dare al presidente del Consiglio “poteri padronali”, per una “svolta autoritaria” che è un vecchio sogno di Silvio Berlusconi. Libertà e Giustizia lancia un appello contro la “grande riforma” su cui Renzi punta quasi tutto, imperniata sull’abolizione del Senato e sulla revisione del Titolo V (Regioni, Province e Comuni). “Se non va a casa il Senato vado a casa io” rilancia il premier, come un pokerista. Ma nel suo progetto si annidano pesanti rischi per la Costituzione. Così avverte il testo diffuso da Libertà e Giustizia, sottoscritto subito da costituzionalisti e intellettuali.

View original post 510 altre parole

Annunci