Al di là del Buco

C’è questo testo diffuso da Me-Dea che è dell’anno scorso ma assolutamente attuale e racconta come nel fascismo le donne fossero ridotte a ruoli di cura, valorizzate in quanto madri e considerate soltanto in quanto fattrici. Quando io parlo di maternage da ventennio, ritorno ad uno schema sociale e politico che fa rabbrividire mi riferisco anche a questo. A tutte le persone che pensano che oggi parlare di madri, con i toni con i quali se ne parla, sia salutare per le donne dico almeno di rileggersi la storia. Almeno quello. Buona lettura!

>>>^^^<<<

il tempo, il tempo, insomma, porta via…porta via la memoria, porta via le immagini, porta via un po’ tutto…ma come si fa a dimenticare? Non puoi dimenticare. Non puoi dimenticare perché noi abbiamo passato anni…anni atroci.” Giacomina Ercoli, partigiana

partigiane_3Parliamo di memoria, una memoria di sessanta e più anni, una memoria che si fa consapevolezza quanto…

View original post 1.032 altre parole

Annunci