Triskel182

Protocollo-di-Nagoya

Il segretariato della Convention on biological diversity ( Cbd) comunica che il Protocollo di Nagoya sull’accesso alle risorse genetiche e l’equa condivisione dei benefici derivanti dal loro utilizzo è stato finalmente ratificato da più di 50 Paesi, ed è quindi entrato in vigore a tutti gli effetti. Hanno infatti firmato recentemente Bielorussia, Burundi, Gambia, Madagascar, Mozambico, Niger, Perù, Sudan, Svizzera, Vanuatu e Uganda, ma la fatidica quota 50 è stata superata grazie all’adesione dell’Uruguay.

Il Protocollo di Nagoya era stato adottato 4 anni fa in Giappone dalla decima Conferenza delle Parti della Cbd e dal febbraio 2011 era iniziata la fase di adesione. La Federparchi prende atto con soddisfazione dell’entrata in vigore di questo strumento internazionale e spiega che «L’obiettivo del Protocollo consiste nella giusta ed equa condivisione dei benefici che derivano dall’utilizzazione delle risorse genetiche, ivi incluso l’appropriato accesso alle risorse genetiche e l’appropriato trasferimento delle relative tecnologie. Adesso…

View original post 326 altre parole

Advertisements