Triskel182

Di MatteoGRILLO LO LODA; VIETTI (CSM): “FUORI LUOGO”; RENZI E B. HANNO ALTRO DA FARE: LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA.

Troncare, sopire. Rispetto alla denuncia di Nino Di Matteo il mondo politico s’è comportato all’ingrosso come il conte zio di Manzoni: troncare, sopire, appunto, perché in ballo ci sono cose più importanti. Nella fattispecie la riforma della giustizia, ivi compreso il funzionamento del Csm, da fare entro fine agosto – secondo il programma annunciato da Matteo Renzi – e possibilmente tutti insieme appassionatamente, condannato incluso, sul modello delle riforme costituzionali.
EPPURE LE PAROLE del pm palermitano erano pesanti assai e dette in un contesto (la commemorazione della strage di via D’Amelio in cui morì Paolo Borsellino) drammatico: “C’è il tentativo di trasformare il magistrato inquirente in un semplice burocrate inesorabilmente sottoposto all’arbitrio del proprio capo, di quei dirigenti degli uffici sempre più spesso, purtroppo, nominati da un Csm che rischia di essere…

View original post 493 altre parole

Annunci