Triskel182

Giarrusso“Noi dobbiamo avere il coraggio di chiamare le cose con il loro nome: questa è una controriforma, non è una riforma costituzionale. Questo è un arretramento della sovranità popolare, con una retrocessione brutale del potere elettivo del Senato dai cittadini alle caste locali, già falcidiate da ogni tipo di magistratura contabile e penale. Ebbene, questo che ci accingiamo a votare e ad esaminare articolo per articolo è un macigno; non un sasso. E’ un macigno che viene scagliato sull’autostrada della democrazia e che può far deragliare il nostro Paese e la nostra democrazia. Questo è il pericolo che noi corriamo e dobbiamo avere il coraggio di dirlo, di dirlo adesso, di dirlo oggi. Qualcuno ha evocato la P2 e il piano di rinascita democratica. Bisogna però avere la memoria lunga: semplicemente, la P2 riprendeva i temi che hanno continuato a interessare una parte del nostro Paese dal 1946 ad oggi…

View original post 222 altre parole

Annunci