Triskel182

LandiniL’intervista La Fiom cambia verso.

La Fiom cambia verso. Dopo aver tenuto un atteggiamento dialogante con il governo Renzi, tanto da scatenare le “gelosie” della casa madre Cgil, Maurizio Landini decide di tornare in piazza. Il tono è sempre attento a non costruire una posizione pregiudiziale. Landini preferisce parlare di “sfida” al governo. Ma gli argomenti sono netti: “Renzi diceva di voler cambiare verso ma il verso è sempre quello di Confindustria e della Troika”. Quindi, è il tempo della mobilitazione e anche dello sciopero. “Lo faremo anche se vogliamo inventarci dell’altro”. Si punta a una manifestazione nazionale in ottobre che, di fatto, si tradurrà nella prima mobilitazione autunnale contro il governo.  Il punto che sta più a cuore al segretario Fiom è far entrare nel dibattito i temi sociali ed economici.

View original post 667 altre parole

Annunci