Archive for gennaio, 2015


Triskel182

RodotàI sondaggi hanno lo scopo di ascoltare la società, percepirne le mutazioni. Ora che si è alla vigilia della elezione del nuovo capo dello Stato tutti i media chiedono un riscontro popolare, una validazione delle differenti personalità potenzialmente candidabili. Di nuovo compare in alto dell’indice di gradimento il nome di Stefano Rodotà. Non c’è alcun dubbio che la candidatura popolare abbia pochissime possibilità di trasformarsi in elezione. Tra l’altro il nostro sistema non lo prevede. Quel che è invece interessante è che questo nome, al pari di alcuni altri, registri oggi come due anni fa un consenso vasto, e che dunque non era una trappola posta ai piedi di Bersani, l’allora segretario del Pd. Godeva di una sentimento largo, solido al punto da manifestarsi massicciamente ancora oggi.

View original post 176 altre parole

Annunci

Triskel182

IN TUTTO il mondo, in questi giorni, milioni di persone hanno proclamato “Je suis Charlie”. E questo non può essere l’esercizio retorico o strumentale di un momento. La rivendicazione della libertà d’espressione contro ogni forma di violenza è sacrosanta, ma terribilmente impegnativa. Fino a che punto siamo disposti a riconoscerla anche a chi manifesterà opinioni estreme o fondamentaliste? Ieri il Papa ha indicato quello che gli sembra essere un limite insuperabile: le parole aggressive contro la religione altrui, contro qualsiasi fede religiosa.

View original post 1.262 altre parole

Triskel182

in coda

IN FRANCIA 3 MILIONI DI COPIE ESAURITE IN POCHE ORE. IN ARRIVO ALTRE 2. EDICOLANTI IN AFFANNO, ANCHE I TURISTI A CACCIA DEL FOGLIO INTROVABILE.

Parigi – Edicola di piazza della Bastiglia, quella davanti al Café des Phares. Apre alle 6 e 15. Alle 6 e 30 l’ultima delle sessanta copie di Charlie Hebdo è acquistata da un giovane studente che si infila subito al Café per gustarsi le 16 pagine. Ordina il petit dejeneur: cappuccino e caricature. Imbraccia l’iPhone, fotografa la “une”. Manda il messaggio con la foto.  Più in là, un altro chiosco, di fronte al ristorante Léon. Nemmeno il tempo di avvicinarsi che vengo stoppato: “Pas Charlie!”. Come non detto. Passanti trafelati, se hanno la copia di Charlie la tengono ben nascosta. Verso le 7 ho già chiesto ad altre 5 edicole: Charlie Hebdo è andato a ruba.

View original post 619 altre parole

Triskel182

Je suis“NEL NOSTRO NUOVO NUMERO, TUTTO LO SPIRITO DEI COLLEGHI UCCISI”.

Parigi – Avevo in testa l’idea di disegnare Maometto. In fondo è il mio personaggio. E allora l’ho disegnato, con la lacrima agli occhi e in mano la scritta ‘Je suis Charlie’. Ma non bastava. Ho aggiunto ‘Tout est pardonné’. E allora ho pianto anch’io. A quel punto ho capito che avevo trovato la prima pagina. Finalmente avevamo questa cazzo di prima pagina!”. Il profeta di Luz non fa paura. Anzi è un omino dal volto sconsolato e gli occhi tristi. La sua tristezza lo rende persino simpatico. Con la sua matita Luz lo fa entrare in quel coro di voci che ha fatto il giro del mondo: Je suis Charlie. Anche il profeta è Charlie. 

View original post 577 altre parole

Triskel182

GenovaUn grande atto d’amore nei confronti dell’Italia, per le sue opere d’arte, per il suo territorio. Che però dobbiamo difendere dai terremoti, dalle frane” e dalla sua politica, aggiungerei anche questo all’introduzione della puntata di Riccardo Iacona.
Una puntata che ha parlato di persone eccezionali che sono riusciti a far fruttare le meraviglie del territorio in Calabria. Ma anche di quello che si rischia se si abbandonano le colline, se non si fa prevenzione, se non si curano argini dei fiumi. Se si lascia tutto in mano al partito del cemento, se la politica lascia carta bianca ai costruttori senza scrupoli.
A rischio è il nostro tesoro, l’ambiente, il cibo, la cultura: cose che abbiamo solo noi. Dalla Calabria alla Liguria. Dove ieri, alle primarie del PD, ha vinto nuovamente la stessa politica del cemento e delle emergenze.

View original post 1.964 altre parole

Triskel182

VignettaCommovente questa appassionata difesa della libertà assoluta di satira da parte dei peggiori censori italioti. Gente che per vent’anni ha leccato politici e potenti di ogni colore, praticato e giustificato censure, chiesto e ottenuto la cancellazione di programmi in tv fino alla totale abolizione della satira dalla Rai, si lancia ora come scudo umano a protezione dei corpi ormai esanimi dei giornalisti e vignettisti di Charlie Hebdo, quindi a costo e rischio zero, difendendo il diritto-dovere della satira di attaccare chiunque, senza limiti di tono né di buon gusto, foss’anche una divinità o un’intera religione, in qualunque parte del mondo. Purché, of course, non in Italia. Il loro motto è: scherza coi fanti e pure coi santi, ma lascia stare i politici italiani. 

View original post 1.369 altre parole

Il Golem Femmina

Se estendiamo l’illimitata tolleranza
anche a coloro che sono intolleranti,
se non siamo disposti a difendere una società tollerante contro gli attacchi degli intolleranti,
allora i tolleranti saranno distrutti e la tolleranza con essi.

da La società aperta e i suoi nemici  – Karl Popper

(c) Yousuf Nasir (c) Yousuf Nasir

LA CROCE DEL MUSULMANO

Nell’attentato contro la rivista “Charlie Hebdo” i due uomini gridavano, in arabo, “Allah Akbar” (Dio è grande), e altre frasi tra cui ho distinto la parola “colonizzatore”, forse era una specie di invocazione contro il colonialismo. I due musulmani gridavano anche “abbiamo vendicato il profeta”. Io penso che la loro vendetta è caduta proprio sul Profeta dell’Islam, che ora dolente guarda da lassù. Guarda probabilmente a questi francesi, ma anche ai due egiziani che sono rimasti uccisi, che di mattina hanno salutato i loro bambini, andando a procurarsi del pane. E invece si trovano ad affrontare il loro…

View original post 1.468 altre parole

Triskel182

selfieIl bilancio tracciato per il 2014 dal Wwf mostra «un governo incapace di concepire una nuova economia basata su innovazione, efficienza sostenibilità ambientale, e valorizzazione del capitale naturale che faccia annoverare l’Italia tra i Paesi più avanzati dell’Europa nell’affrontare la crisi di sistema che attraversa il continente». Il Panda dice di non aver colto, sia nella campagna elettorale per le europee che negli atti del governo in carica, «quella spinta innovativa in grado di cambiare l’attuale modello di sviluppo economico che continua a dissipare le nostre risorse energetiche, produttive, sociali e ambientali».

View original post 2.202 altre parole

Laurin42

«Le donne devono sempre ricordarsi chi sono, e di cosa sono capaci.

Non devono temere di attraversare gli sterminati campi dell’irrazionalità’, e neanche di rimanere sospese sulle stelle, di notte, appoggiate al balcone del cielo.

Non devono aver paura del buio che inabissa le cose, perché quel buio libera una moltitudine di tesori.

Quel buio che loro, libere, scarmigliate e fiere, conoscono come nessun uomo saprà mai».

Virginia Woolf

befana-1

Fonte: http://womenoclock.com/2015/01/06/sospese-sulle-stelle-virginia-woolf

View original post

Terra Santa Libera

Il folle progetto sionista si realizzerá con la pulizia etnica locale e la ricostruzione del tempio sul Monte Moriah

noisuXeroi

loading a new life ... please wait .. loading...

#OgniBambinaSonoIo

dalla parte delle bambine

unaeccezione

... avessi più tempo sbaglierei con più calma.

esorcista di farfalle

Se i tempi non chiedono la tua parte migliore inventa altri tempi. (Baolian, libro II, vv. 16-17)

lafilosofiAmaschiA

filosofia d'altro genere per la scuola

S P A C E P R E S S. I N F O

Il Blog libero da condizionamenti politici. Visitatori oltre: 357.200

donnemigranti

"dall’Africa ‘o Mediterraneo st’anema nun se ferma maje.."

non lo faccio più

un luogo dove raccontare di violenza, di relazioni, di paure e d'amore.

I tacchi a spillo

quello che sogno

femminile plurale

"Le persone istupidiscono all'ingrosso, e rinsaviscono al dettaglio" (W. Szymborska)

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Michele (Caliban)

Perfidissimo Me

Abner Rossi Blog Ufficiale

Teatro, Poesia, Spettacoli

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

uova di gatto

di libri, gatti e altre storie

BLOG.ANDREA LIBERATI

"compongo e rappresento storie" | INFORMAZIONI E POST

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: