Triskel182

Je suis“NEL NOSTRO NUOVO NUMERO, TUTTO LO SPIRITO DEI COLLEGHI UCCISI”.

Parigi – Avevo in testa l’idea di disegnare Maometto. In fondo è il mio personaggio. E allora l’ho disegnato, con la lacrima agli occhi e in mano la scritta ‘Je suis Charlie’. Ma non bastava. Ho aggiunto ‘Tout est pardonné’. E allora ho pianto anch’io. A quel punto ho capito che avevo trovato la prima pagina. Finalmente avevamo questa cazzo di prima pagina!”. Il profeta di Luz non fa paura. Anzi è un omino dal volto sconsolato e gli occhi tristi. La sua tristezza lo rende persino simpatico. Con la sua matita Luz lo fa entrare in quel coro di voci che ha fatto il giro del mondo: Je suis Charlie. Anche il profeta è Charlie. 

View original post 577 altre parole